Il primo ristorante a mangiare da solo

Amsterdam Eenmaal
Tendiamo a pensare che mangiare e cenare fuori casa sia sinonimo di condivisione di un tavolo con familiari, amici o colleghi. Pertanto, siamo spesso sorpresi di vedere una persona che mangia uno su un tavolo. Tuttavia, non c'è nulla di sbagliato nel gustare un buon pasto in un buon ristorante senza compagnia se non la solitudine.

Stanca di condividere un menu e sopportare le stesse conversazioni su capi e famiglia, Varina Van Goor ha deciso di trovare una soluzione in modo da poter uscire a mangiare fuori casa senza compagnia e non sentirsi una strana. Così è nato il Amsterdam Eenmaal, il primo ristorante dove puoi divertirti da solo circondato da giornali, riviste e libri. Vuoi conoscere maggiori dettagli su questo curioso ristorante?

Con tavoli da scrivania

Anche se all'inizio può sembrare strano, in questo ristorante con tavoli di tipo scrivania di colore nero e una singola posizione non è consentita per la compagnia. Il prezzo fisso per ogni commensale è di 35 euro e comprende un menu di quattro portate e vino in completa solitudine.


Amsterdam Eenmaal1

Disconnettersi dall'iperconnettività

Con questo ristorante, Marina Van Goor intende che le persone possano farlo disconnect per un periodo nel mondo iperconnesso senza la sensazione di sentirsi fuori posto.

Un'idea esportabile

La curiosa idea di Eenmaal è stata testata con successo all'inizio di quest'anno al festival culinario "The Rolling Kitchens" a Westergasterein nella capitale olandese. Quindi il suo creatore sta già pensando esportazione l'idea di Parigi, Londra e altre città europee.

Oseresti andare a mangiare da solo in un ristorante come questo o preferiresti mangiare società da amici e familiari?

Ho provato il PRIMO RISTORANTE FRUTTARIANO d'Italia (solo cibo a base di frutta) (Ottobre 2020)


  • Amsterdam, ristoranti
  • 1,230