Costumi indiani

Indian-window
il India è uno dei i più grandi paesi del mondo e uno di quelli che non lasciano nessuno indifferente. In effetti, c'è chi afferma che il loro modo di affrontare la vita è cambiato, cosa che non sorprende se si considera tutto ciò che si può vedere per qualche giorno se si lasciano i tour turistici tipici in cui solo mostra quanto è bello.

Per sfruttare al meglio la tua visita in India e per saperne di più sulla sua cultura, ti consiglio di prestare attenzione a ciò di cui ti ho parlato in questo articolo, poiché ti parlerò di alcuni dei usanze più profondamente radicato, che come vedrai sono in grado di sorprendere chiunque.

La mucca è sacra

Allo stesso modo in cui l'elefante è l'animale sacro in Thailandia, in India è molto chiaro che le mucche devono ricevere un trattamento molto speciale perché sono sacre per indù. È venerato come fonte di cibo e simbolo di vita. Quindi non aspettarti di trovare carne nei supermercati.


Il famoso punto rosso sulla fronte

Probabilmente sai già che il punto rosso che molte donne indossano sulla fronte si chiama bindi. È posto a livello delle sopracciglia, tra gli occhi, e potremmo dire che è un elemento caratteristico della cultura indiana correlata all'Ayurveda, che è il termine usato per definire la medicina tradizionale indiana, che si basa sul ripristino dell'equilibrio del corpo e sul rafforzamento di esso .

bindi
Il bindi è considerato come un terzo occhio, un chakra che agisce come un punto di energia in grado di essere attivato quando la donna entra nella fase di meditazione per facilitare sia la concentrazione che il rilassamento. Inoltre, bisogna dire che indossa anche un bindi è associato al matrimonio, poiché solo le donne sposate lo indossano. In effetti, in passato, era radicata un'usanza che consisteva nello sposo che disegnava il bindi con il suo stesso sangue, un segno inequivocabile che l'unione sarebbe stata eterna. Oggi gli indiani preferiscono usare il trucco o un piccolo adesivo.

gastronomia

Per quanto riguarda le abitudini culinarie, l'India beneficia del suo multiculturalismo per offrire i piatti più vari. Certo, il più comune è usare le spezie per condire qualsiasi ricetta. Le verdure sono molto pesanti e ci sono altri alimenti a cui si rivolgono spesso, come riso, legumi (ci sono fino a cinque varietà) e curry. Alcuni dei piatti più popolari sono i acharsil lassiil rotis o il chapati.


food-india

religione

Dovresti sapere che l'induismo è di gran lunga la religione più seguita in India. In effetti, si calcola che a 80% della popolazione È fedele a questa religione che è considerata una delle più antiche. Il dio Brahman è l'unico dio, l'inizio dell'universo. Nonostante ciò, si deve dire che nella religione indù c'è l'ateismo, il panteismo, il teismo ...

Articolo consigliato: Benares, la città più santa dell'induismo.


Festival di Holi

Sicuramente l'hai visto in più di un'occasione, poiché nel corso degli anni sta esportando in più paesi in cui la popolazione indù ha un peso significativo. È un Festival indù che si tiene in primavera, anche se in altri paesi come la Spagna lo organizzano in altri mesi dell'anno come luglio. È una celebrazione gioiosa che si distingue per l'esplosione di colori vivaci e vivaci che conquistano l'ambiente sotto forma di polveri gulali. Ha luogo per celebrare la vittoria del bene sul male, poiché la tradizione indù ci dice che Joliká, sorella del re Hiranyakashipu, che tentò di assassinare il principe Prahlada, morì bruciata tra le fiamme grazie al dio Vishnu, che non si concluse solo con Joliká, ma uccise anche il re per aver creduto di essere una divinità.

Holi-Festival

lingue

Non fare uno sforzo per imparare tutte le lingue parlate in India perché probabilmente avrai bisogno di più di una vita per raggiungere il tuo obiettivo. C'è 30 lingue con riconoscimento ufficiale e circa 2.000 lingue restano ancora da riconoscere. Le lingue ufficiali del paese sono l'India e l'inglese, anche se è vero che il portoghese è generalmente parlato nella zona di Goa.

saluto

Il saluto tipico è noto come namaste ed è usato per dire "ciao" e "arrivederci", oltre ad essere usato per ringraziare e mostrare rispetto. Devi chinare la testa con i palmi chiusi e incollati al petto come se stessi pregando.

namaste

Natale

A differenza di quello che potresti pensare, anche i bambini indiani chiedono a Babbo Natale i loro doni. È celebrato con grande intensità nonostante sia un celebrazione cristiana, pur lasciando sempre spazio a Lakshmi, la dea della fortuna, e Ganesha, che è una divinità dalla testa di elefante che simboleggia la prosperità e la fortuna.

L'abito tipico

Si chiama sari ed è fatto di seta. Arrotola il corpo e può essere di diversi colori.Normalmente il tessuto misura tra 4,5 e 8,2 metri di lunghezza per 1 e 1,2 metri di larghezza. Il sari, il cui termine deriva dall'indiano e significa vestire, era già usato migliaia di anni prima di Cristo.

indiano

templi

Non puoi accedere ai templi in alcun modo, poiché non ti è permesso entrare con articoli di abbigliamento troppo che lascia troppa carne esposta. Inoltre, devi toglierti le scarpe per andare a piedi nudi. Nonostante ci siano alcuni turisti che non lo rispettano perché passano per i segni visualizzati in inglese, è necessario essere consapevoli delle abitudini di un paese in cui ti accolgono molto bene dal primo giorno.

mangiare

Vedrai che gli indiani mangiano con le dita, essendo il mano destra quello più usato. In effetti, è consuetudine non usare mai la mano sinistra per fare un regalo. In ogni caso è necessario darlo con entrambi. Inoltre, non puoi toccare il cibo o le bevande degli altri.

Mahatma Gandhi

Come probabilmente già saprai, Mahatma Gandhi è stato uno dei personaggi più popolari nella storia dell'India per essere un grande difensore dei diritti umani. Per questo motivo, e per ottenere che l'India diventasse indipendente dalla Gran Bretagna un anno prima di morire, è considerato un Bāpu, che significa padre in Gujarati. Normale che il suo viso possa essere visto in alcuni dei banconote che sono in circolazione.

Gandhi-ticket

matrimoni

Per quanto incredibile possa sembrare, l'India è ancora celebrata matrimoni organizzati, che sono ciò che i genitori organizzano in base ai loro interessi. Il matrimonio è qualcosa che prendono molto sul serio, al punto che il tasso di divorzi è solo dell'1% (in Spagna è del 60%).

Articolo consigliato: le città più importanti dell'India.

ABITI INDIANI PER TUTTI! Evergreen Dresses Haul (Ottobre 2020)


  • usanze
  • 1,230