Danze, feste e tradizioni rumene


Turisti che decidono di viaggiare Romania, sono particolarmente sorpresi dalle danze tradizionali rumene come i "calusarii" o "hora" (danza circolare). In queste danze i movimenti eleganti si combinano con ritmi sbalorditivi. "Calusarii»Rappresenta i rituali di iniziazione, mentre il vile« hora »può essere ballato da tutti i membri della comunità, specialmente la domenica. Il vero significato di queste danze è ricreare un tempo lontano e antico.

in Natale e Capodanno, bambini e ragazzi vanno di casa in casa cantando e ballando canti natalizi molto carini. In alcune parti della Romania, indossano maschere tradizionali. In cambio, ricevono frutta e deliziose torte. I canti natalizi più famosi e tradizionale sono chiamati Steaua, Plugusorul, Sorcova e Capra. Boboteaza, si celebra il 6 gennaio e il giorno di San Juan, che si celebra il 7 gennaio, segna la prima settimana dell'anno. In questi giorni di festa, i rumeni vanno in chiesa portando l'acqua santa per la guarigione e la purificazione spirituale.

Martisorul (1 marzo) è una festa di speranza, ottimismo e fede in un futuro migliore. Il simbolo di questa festa è una catena rossa e bianca con un amuleto (una moneta o un ciondolo). I genitori usano questa catena per legarla ai propri figli come simbolo di buona fortuna e salute.

il architettura Il rumeno tradizionale è conservato principalmente nelle aree rurali, ma anche in molti musei. Fondato nel 1936, il Museo del Villaggio di Bucarest è uno dei posti più preziosi al mondo. Assicurati di visitarlo se vuoi saperne di più sulla cultura rumena.

Festa tradizionale romena a Ormelle I-a edizione 2016 (Ottobre 2020)


  • tradizioni
  • 1,230