Il Museo Nazionale Iraq torna


il Museo nazionale iracheno ha riaperto le porte rimaste chiuse dal invasione degli Stati Uniti nel 2003. Questa buona notizia potrebbe servire a migliorare il turismo in questo paese asiatico, anche se è vero che oggi lo è uno dei più pericolosi da viaggiare. Il fascino di vedere come è andato tutto dopo una guerra così crudele può avere i suoi punti positivi e negativi. Il numero di turisti nei prossimi anni dirà dove sta andando il bilancio.


Sfortunatamente, il gran numero di saccheggio, rapina e distruzione che si è verificato durante la guerra hanno ridotto il numero di pezzi da 15.000 a 6.000. Questa perdita di patrimonio culturale e storico è stata molto rammaricata da tutti i cittadini del paese, anche se c'è ancora speranza di recuperare un gran numero di queste reliquie perdute.


Nuri al Maliki, Primo ministro del governo iracheno, ha fatto appello a un folto gruppo di scienziati e archeologi per tornare al lavoro in un'area che è stata scavata per trovare nuovi pezzi importanti per la storia del paese. Non sarà facile ricominciare ma l'obbligo è di continuare a scrivere a nuova pagina nella storia dell'Iraq.

Iran - Museo nazionale (Dicembre 2020)


  • 1,230