Il nuovo Rijksmuseum, ad Amsterdam


È uno dei musei più importanti al mondo ed è stato appena riaperto, dopo un lungo periodo di lavori e trasformazioni. È il nuovo e moderno Rijksmuseum, reinventato dagli architetti sivigliani Antonio Cruz e Antonio Ortiz.

Dopo non meno di un decennio di lavoro, e sebbene ci siano ancora delle frange, il modernizzazione Il museo olandese sembra essere giunto al termine. In effetti, è stato inaugurato il 13 aprile. Il risultato è spettacolare. Un edificio molto più luminoso e spazioso, con 80 nuove sale pronte per ospitare le migliori opere d'arte. Il nuovo Rijksmuseum, uno dei migliori musei di Amsterdam, merita una visita.

Un nuovo concetto di arte espositiva


È la scusa perfetta per fuggire ad Amsterdam: contemplare il mitico Notte Ronda, di Rembrandt, esposto nel suo nuovo museo. Ed è che, sebbene il famoso dipinto sia ancora nello stesso posto di sempre, il Rijskmuseum è cambiato grazie a un rimpasto profondo che è durato più di dieci anni. Lì è esposta la storia dell'arte olandese dal Medioevo al 20 ° secolo. Ora la collezione è stata riordinati cronologicamente in modo che sia possibile goderne in tutto il suo valore.

I punti centrali della ristrutturazione effettuata dagli architetti spagnoli Cruz e Ortiz sono i liberazione dei cortili, in cui è stato tentato di recuperare il più possibile il suo stato originale e la concezione di a nuova voce che, inoltre, doveva rispettare il passaggio pubblico per le biciclette (qualcosa di essenziale in questa città così bikefriendly).

Il risultato è un museo luminoso, con una scala aperta che conduce il visitatore in una grande sala centrale e con nuove sale espositive in cui dipinti e opere d'arte acquisiscono la dimensione che hanno realmente. Una biblioteca e il padiglione asiatico, realizzati in legno e vetro, completano la ristrutturazione del Rijksmuseum.

Rijksmuseum di Amsterdam (Ottobre 2020)


  • Amsterdam, architettura, arte
  • 1,230