10 destinazioni da visitare prima che scompaiano

Machu Picchu-Cusco
Il nostro pianeta è meraviglioso. Nessuno può dirci con certezza come è stato creato, ma ciò di cui non si può dubitare è che ci sono posti incredibili che dobbiamo goderci mentre possiamo.

Perché divento così allarmista? Bene, perché lui cambiamento climatico è una minaccia abbastanza reale da pensare che alcune destinazioni scompariranno dalla mappa tra qualche anno. Naturalmente, come puoi leggere di seguito, non tutta la colpa sta nella distribuzione statistica dei modelli meteorologici, ma ci sono altri motivi per essere allarmati.

1- Machu Picchu (Cuzco, Perù)

Machu Picchu-Perù
Il leggendario Machu Picchu, che fu costruito nel 15 ° secolo e si trova sul Valle Sacra degli Incas a 2.438 metri sul livello del mare, potrebbe scomparire semplicemente perché non è immune alle frane che si verificano nella faglia in cui è stata costruita. Se aggiungiamo a ciò l'erosione della cittadella e le continue visite a Wonder of the Modern World, è normale che i geologi non siano ottimisti e parlino di un affondamento di un centimetro al mese che lo mette in pericolo.


2- Great Barrier Reef (Australia)

Grande-Barrera de Coral
Andiamo dalle montagne al mare per parlare della Grande barriera corallina australiana, che è la più grande barriera corallina del pianeta. Si trova al largo della costa del Queensland, nel nord-est del paese, e ha un'estensione brutale. Tuttavia, nel corso degli anni sta diminuendo a causa di diversi fattori, come l'aumento della temperatura degli oceani, le tempeste tropicali o l'aumento del numero di esemplari stella di mare che si nutrono di corallo.

3- Taj Mahal (India)

Taj Mahal
Ti piaceranno pochi monumenti in più rispetto al Taj Mahal. È imponente e non è stato costruito dall'oggi al domani, poiché oltre 20.000 lavoratori hanno partecipato alla sua costruzione, completando un capolavoro. Tuttavia, negli ultimi anni è stato possibile vedere crepe che sono difficili da riparare e hanno notato che i minareti che la supportano sono inclinati. La siccità di Fiume Yamana ha qualcosa a che fare con esso perché la struttura si deteriora.

4- Venezia (Italia)

Venezia
La bella Venezia, uno dei luoghi più turistici in Europa, ha un problema con il livello del mare che non solo aumenta di tanto in tanto la marea, ma mette anche a rischio il futuro della città a lungo termine. Ecco perché vengono costruiti cancelli che andranno sul fondo del mare e verranno utilizzati nel caso in cui la marea sia a un metro sopra il livello del mare. Sarà il soluzione definitiva?


5- Everglades (Miami, Stati Uniti)

Everglades-Miami
Le bellissime mangrovie della Florida non sembrano più incontaminate come una volta. Sebbene esistano specie di ogni tipo, sia animali che vegetali, la presenza dell'essere umano, che avanza con i suoi fertilizzanti e canali artificiali, mette in pericolo la sopravvivenza del paludi, che oggi hanno meno acqua di quanto avrebbero dovuto. Peccato che non siano state prese misure serie per fermare tale deterioramento.

6- Glacier Park (Montana, Stati Uniti)

Park-of-the-Glaciares
Non ci spostiamo dagli Stati Uniti perché dobbiamo parlare di un parco che ha sempre meno ghiacciai. È passato da 150 a 27 e le previsioni future non sono affatto ottimistiche. Il riscaldamento globale sta causando lo scioglimento delle calotte polari e questo sta influenzando il loro biosfera. Inoltre, si calcola che tra due decenni non ci sarà più neve, il che potrebbe portare alla scomparsa di specie che non saranno in grado di adattarsi a un nuovo scenario che non ha nulla a che fare con quello del loro habitat naturale.

7- Hudson Bay (Canada)

Bahia-Hudson-Canada
In questo caso, dobbiamo anche pentirci dell'enorme problema che i cambiamenti climatici stanno causando in luoghi che sono sempre stati completamente congelati. il disgelo è una realtà in questa baia che inizia ad assomigliare a un mare. Le calotte glaciali non si coagulano nemmeno in inverno e ciò ha causato gli orsi polari che viaggiano verso nord alla ricerca di temperature in cui possano svolgere una vita normale, alimentando le foche e creando tane.


8- Angkor Wat (Cambogia)

Angkor-Wat
Chi non vorrebbe essere ad Angkor Wat? È la più grande struttura religiosa mai costruita, un gioiello archeologico che vale la pena sapere se stai programmando un viaggio nel sud-est asiatico. Certo, non riposare sugli allori perché il complessi alberghieri che sono stati costruiti nell'area stanno mettendo a repentaglio la sostenibilità della sua struttura nutrendosi delle acque sotterranee. Inoltre, quel caratteristico tono scuro delle sue pareti è dovuto a un batterio che è apparso perché non è stato ripristinato bene. Ciò che fecero ai loro giorni era eliminare i licheni e i muschi che proteggevano la pietra, quindi senza di loro è normale che accada qualcosa del genere.

9- Dead Sea (Giordania)

Mar-Morto
L'incredibile Mar Morto, unico nel suo genere, ci consente di galleggiare sull'acqua a causa di avere fino a 10 volte più sale di qualsiasi altro mare del pianeta. Questo, e il fatto che si trova in una posizione desertica, ci consente di dire che è un luogo magico che potrebbe scomparire. Ogni anno perde 33 centimetri e il fiume Giordano, che è l'unico affluente della laguna, è anche nelle ore basse a causa della massa di turisti che viaggiano in Giordania e Israele.

10- Kilimanjaro (Tanzania)

Kilimanjaro
Il Kilimangiaro, una delle montagne più spettacolari del mondo, potrebbe smettere di avere la neve nei suoi punti più alti da 2022, o almeno questo è ciò che prevedono gli esperti del settore. I cambiamenti climatici e l'aumento delle temperature hanno reso lo scongelamento una realtà che oggi sembra difficile da cambiare, tra l'altro perché i politici si stanno muovendo a una velocità così bassa che non inizieremo a vedere miglioramenti fino a quando buona manciata di decenni.

10 posti da visitare nel 2016 (Ottobre 2020)


  • Machu Picchu, Miami, Venezia
  • 1,230