Le città più importanti in Romania

Romania-city
Che non sia presente nella maggior parte delle finestre delle agenzie di viaggio non significa che Romania È un paese che non vale la pena visitare. Al contrario. Ci sono belle città, come la famosa Bucarest.

Parlerò di quelli più importanti in questo articolo, quindi ti consiglio di prestare attenzione allo sviluppo di un percorso che ti consenta di visitarli tutti. Cominciamo?

Bucarest

Bucarest
È la capitale e la più grande città della Romania, un luogo che ha il privilegio di essere considerato come «piccola Parigi". È pieno di centri commerciali, la sua architettura è sorprendente, ci sono parchi e giardini ovunque, musei prestigiosi, negozi dei principali marchi di lusso ... In effetti, ci sono anche molti piani di vita notturna per non annoiarsi in qualsiasi momento. I suoi oltre 2 milioni di abitanti sono orgogliosi di far parte di una città che sorprende i turisti, poiché di solito la visitano con poche aspettative e se ne vanno con un ottimo gusto in bocca.


Cluj-Napoca

Cluj-Napoca
Con poco più di 350.000 abitanti, si può dire che Cluj-Napoca sia la seconda città più grande della Romania. È molto vecchio, ma mostra che la sua anima è giovane. È nel cuore della Transilvania (è la sua vecchia capitale) e ha una storia che vorrai conoscere, oltre alle 11 università che spiegano perché nel 2015 è stato scelto come Capitale europea della gioventù. Ti consiglio di passeggiare per le sue strade e fermarti nelle sue piazze per contemplare edifici influenzati dall'architettura ungherese, come nel caso del Palazzo Bánffy, che è in stile barocco e risale al 18 ° secolo.

Timisoara

Timisoara
Timisoara è una città importante per qualcosa di più della sua posizione (è al confine che separa la Romania dall'Ungheria e dalla Serbia). Al suo interno vivono poco più di 300.000 abitanti che vantano un patrimonio storico, soprattutto quando si tratta di visitare il suo antico centro storico. È noto come «piccola Vienna»Perché è pieno di musei e gallerie d'arte, oltre ad avere molte aree verdi come nella capitale dell'Austria.

Iasi

Iasi
È molto vicino alla vicina Moldavia. Ha anche più di 300.000 abitanti e va detto che tra il 1916 e il 1918, durante la prima guerra mondiale, fu la capitale della Romania dopo l'occupazione austro-ungarica. Lì fu costruita la prima università del paese, sebbene oltre ad essere nota per essa, è anche considerata una potenza industriale. Ti consiglio di visitare il Quartiere di Ticau, che si trova su una collina chiamata Iasi ed è caratterizzato dalle sue stradine, dalla buona atmosfera che si respira e dai vecchi edifici che la compongono.


Constanza

Constanza
Ha circa 300.000 abitanti ed è un'altra città che merita una visita. Constanza ha un porto e molta storia alle spalle, motivo per cui nessuno è sorpreso che alcuni degli edifici che i Greci hanno creato al loro passaggio siano ancora visibili. È un importante centro culturale ed economico che ha il privilegio di avere il quarto porto d'Europa dopo quelli di Rotterdam, Anversa e Marsiglia.

Craiova

Craiova
Meno di 300.000 abitanti vivono a Craiova, una città che vanta anche un'università e che ospita importanti aziende in settori come il cibo, la chimica e l'edilizia, motivo per cui non è difficile trovare lavoro lì. Naturalmente, la proliferazione di fabbriche che il Fiume Jiu, che ti accompagna in tutta la tua geografia, non più quello che era.

Brasov

Brasov
Pur non avendo tanti abitanti come i precedenti, Brasov è una città molto visitata dai turisti per la sua vicinanza al Castello di Bran, noto anche come Castello di Dracula. È a soli 25 chilometri di distanza e questo fa sì che i più curiosi decidano di trascorrere una notte o due lì. Inoltre, Brasov ha una delle migliori stazioni sciistiche in Romania, la stazione sciistica di Poiana.


Articolo consigliato: i castelli più belli d'Europa.

Galati

Galati
Con circa 250.000 abitanti, Galati ha la fortuna di riposare sulle rive del Fiume Danubio, motivo per cui è diventato un importante porto fluviale situato molto vicino al confine con la Moldavia. C'è il più grande impianto di produzione di ferro e acciaio nel paese, nonché un enorme cantiere navale con un buon accesso al Mar Nero. C'è anche un'università, che è pubblica e aperta per la prima volta nel 1974.

Ploiesti

Ploiesti
Terminiamo la revisione delle città più importanti della Romania con un'altra città di circa 250.000 abitanti. Ploiesti è relativamente vicino a Bucarest (56 chilometri a nord) ed è noto come «la capitale dell'oro nero". Questo soprannome è dovuto alle sue quattro raffinerie e ad altre industrie strettamente legate all'estrazione e al trattamento del petrolio.Nel 1940 subì un grave terremoto e anni dopo non sembrò riprendersi a causa degli attacchi subiti quando divenne una fonte di petrolio per la Germania nazista. Le forze anglo-americane lo bombardarono e cadde in mano sovietica nel 1944.

Articolo consigliato: I villaggi più belli della Romania

Bucharest in 4 Giorni tra Città, Cultura e Cibo Tradizionale Rumeno (Ottobre 2020)


  • Bucarest, città
  • 1,230